Come vendere su Amazon

Amazon è ormai il sito di e-commerce più famoso al mondo e ha al suo interno tantissimi venditori che utilizzano la piattaforma per ampliare il loro raggio di vendita. È infatti possibile vendere su Amazon e ci sono tantissime alternative che permettono a chiunque di farlo.

Qui ti spiegherò nel dettaglio come fare per vendere qualcosa e tutti i vantaggi e gli svantaggi che questo può portare. Per cui, se sei interessato a mettere qualcosa in vendita – che tu abbia un’attività o no – mettiti comodo e dedica qualche minuto del tuo tempo alla lettura di questo articolo.

Vendere su Amazon Conviene?

Se decidi di vendere su Amazon, lo fai certamente per incrementare le vendite o, nel caso tu sia un privato, perché hai bisogno di dar via qualcosa e ritieni che il sito sia perfetto per questo. Ma conviene davvero vendere sul sito di e-commerce?

Ci sono tanti aspetti da valutare, primo fra tutti la varietà dei prodotti disponibili. Se offri prodotti che sono presenti all’interno del sito ma non in quantità così rilevanti, allora potresti sfruttare l’occasione per piazzarti nella prima pagina delle ricerche degli utenti e, di conseguenza, vendere di più. Bisogna però valutare anche gli introiti che avrai vendendo su Amazon; infatti, non si tratta semplicemente di piazzare un prodotto e venderlo. Nel momento in cui il cliente decide di acquistare un tuo prodotto, Amazon prenderà una percentuale sul prodotto venduto che corrisponde alla commissione per segnalazione.

La commissione per segnalazione è una percentuale che viene applicata sul prodotto al momento della messa in vendita e viene immessa in quanto, per vendere i tuoi prodotti, stai utilizzando la piattaforma e, di conseguenza, è come se stessi pagando uno spazio per inserire il prodotto.

In più, per le categorie Libri, Musica, DVD, Video, Videogiochi e software verrà applicata una commissione di chiusura.

Dunque, se ancora ti chiedi se conviene vendere o no su Amazon, non sono in grado di darti una risposta che possa valere per te e per tanti altri utenti, ma posso dirti di fare un paio di calcoli e capirai se la cosa può fare per te o no.

Inoltre, è utile che tu sappia che puoi decidere di mantenere il tuo account base o passare a un account Pro. L’account base non ha una quota di abbonamento mensile, ma ha una commissione di chiusura fissa per ogni articolo venduto, che è di 0,99€. Con l’account Pro, invece, usufruisci di un abbonamento mensile del valore di 39€.

Vendere su Amazon senza partita iva

Come ti ho già accennato nell’introduzione, ci sono tante opportunità per vendere su Amazon, inclusa quella di vendere senza partita IVA. Ciò è infatti possibile, dando la possibilità agli utenti che non possiedono un’azienda – e che quindi sono privati – di vendere i propri articoli sul sito, impostando poi lo stato d’uso a Usato.

Ovviamente, bisogna tener conto delle limitazioni di questa circostanza: infatti, l’utente che decide di vendere senza partita IVA, potrà caricare sul suo account solamente 40 articoli da vendere. Ma, seppure sia una limitazione, non dovrebbe essere un grosso problema poiché, solitamente, gli utenti senza partita IVA corrispondono agli utenti privati.

Account PRO: cos’è e in cosa si differenzia dall’account base

Ti ho già accennato della possibilità di attivare un account Pro. Questo tipo di account offre maggiori possibilità di vendita su Amazon ed è adatta dunque ad aziende o piccoli imprenditori che vogliono aumentare le proprie vendite.

Rispetto all’account base, la versione Pro offre l’opportunità di:

  • Vendere prodotti in tutte le categorie;
  • Inserire l’opzione per acquisti 1-Click;
  • Accedere ai report sugli ordini e a tutti i feed collegati;
  • Caricare il tuo inventario e le offerte con strumenti automizzati;
  • Accedere a Seller Central API e Web Services di Amazon.

Il servizio ha un prezzo mensile di 39€ ma, purtroppo, non è più possibile provare gratuitamente per 3 mesi l’account, in quanto la promozione era stata resa disponibile per il lancio del servizio.

Come si vende su Amazon da privato: tutti gli step

Se vuoi sapere come fare per vendere su Amazon da privato, ti spiegherò tutti i passaggi che dovrai eseguire per riuscire nell’intento.

  1. Apri la pagina principale di Amazon e accedi al tuo account, oppure registrati se non ne hai ancora uno;
  2. Cosa fondamentale per vendere su Amazon è inserire la propria carta di credito, perché su questa riceverai i pagamenti degli acquirenti. Quindi, se non l’hai ancora inserita o, per preferenze sulla sicurezza, la rimuovi, inseriscila compilando tutti i dati necessari;
  3. Ora, nella barra di ricerca digita il nome dell’oggetto che vuoi vendere e clicca sul primo risultato ottenuto;
  4. Sotto il riquadro di destra – quello dove puoi aggiungere il prodotto al carrello – c’è l’opzione Vendi su Amazon. Clicca su di esso e procedi;
  5. Verrai indirizzato al form per diventare venditore di Amazon. Inserisci tutti i dati richiesti e procedi;
  6. Adesso puoi inserire il prodotto che hai deciso di vendere sul tuo account. Inserisci titolo dell’annuncio, una descrizione dell’oggetto e un’immagine dello stesso. Poi provvedi anche all’aggiunta del prezzo, del metodo di spedizione e dello stato dell’articolo (nuovo o usato). Se inserisci un articolo usato, dovrai specificare se ha qualche danno visibile o se è in ottimo stato;
  7. Fatto ciò, procedi con il caricamento dell’annuncio e attendi che un utente decida di acquistare il tuo prodotto. Non appena l’articolo sarà stato venduto, dovrai solo occuparti di spedire l’oggetto all’acquirente e sarai riuscito a ottenere una vendita sul sito e-commerce americano.

Conclusioni

Ti ho quindi un po’ spiegato come fare se decidi di vendere su Amazon, tenendo in considerazione tutti gli aspetti che possono influire sulla tua scelta. Vuoi saperne di più sul mondo di Amazon? Scopri cos’è Amazon Prime e come puoi disattivarlo.