Come virtualizzare Ubuntu

Ubuntu è una delle più famose e popolari varianti del sistema operativo open source Linux. La sua prima versione risale al lontano 2004 e venne ideata dalla Canonical Ltd Ubuntu Foundation. Si contraddistingue per la sua interfaccia intuitiva e la sua elevata facilità d’uso. Esistono diverse strategie per poter virtualizzare agevolmente e senza problemi questo sistema operativo su Windows.

La prima soluzione per emulare Ubuntu su Windows: Virtual Box

Il primo metodo per poter emulare Ubuntu su PC è utilizzare il famoso software gratuito chiamato Virtual Box, il quale vi permette di creare qualunque computer virtuale all’interno di Windows.  Il primo passo da attuare è quello di disporre di un’immagine iso di questo sistema operativo, il quale è completamente gratuito e non a pagamento. Successivamente, bisogna installare il software Virtual Box sul vostro computer. Anche quest’ultimo è liberamente scaricabile dal suo sito internet e presenta una procedura d’installazione abbastanza normale e simile a qualunque altro software.

Secondo passaggio da considerare: la creazione della Macchina Virtuale

Il secondo imprescindibile passaggio è la creazione della Macchina Virtuale mediante le impostazioni interne di Virtual Box. Infatti, quando lancerete quest’ultimo per la prima volta, si aprirà in automatico una schermata che vi chiederà di scegliere l’immagine di un determinato sistema operativo. Inoltre, questo software vi chiederà di selezionare la quantità di spazio del vostro disco rigido da dedicare al sistema emulato e il livello di RAM da assegnare alla vostra Macchina Virtuale.

Finalmente la magia è pronta!

Giunti a questo momento, bisogna solamente finalizzare gli ultimi dettagli per completare la creazione del vostro PC emulato. Nel momento in cui Virtual Box lancerà l’installazione di Ubuntu, si aprirà una nuova schermata nella quale selezionare la lingua da utilizzare, il fuso orario, la lingua della tastiera e il nome utente. Dopo aver ultimato queste ultime scelte, Ubuntu verrà automaticamente installato senza alcun problema o imprevisto. Terminato completamente questo processo, sarete finalmente pronti “a sperimentare” la vostra “creatura”.