DDL per vietare la pornografia in Italia

Il senatore Alessio Butti propone un disegno di legge che vieti la divulgazione on line mediamente oscuramento di qualunque contenuto pornografico o offensivo del buon costume. Pene fino a cinque anni di carcere o cinquantamila euro di multa per chi pubblica una qualsiasi scena di sesso esplicito.

Si prospettano tempi duri per il maschio italiano insoddisfatto. Il disegno di legge proposto al Senato sembra avere intenti molto chiari fin dal titolo: norme per la corretta utilizzazione della rete Internet a tutela dei minori.

Il DdL ricorda, per alcune ispirazioni, le proposte cinesi e statunitensi in materia, ma si spinge parecchio oltre: vietare con pene severissime non solo la pedofilia, anche la pornografia tutta, passando per l’istituzione di una sorta di garante per la morale sul web. In buona sostanza: dovremmo scordarci delle varie Jenna, Sylvia, Jessica, messe al bando in nome della tutela dei minori. Tutto ciò soltanto via internet , la porta della vecchia edicola resterebbe aperta.

Via|wintricks

Leave a Reply