Google home: 5 cose da fare

Google home è una delle ultime novità lanciate dal colosso americano nel settore degli hardware. Questa volta però non parliamo di uno Smartphone innovativo, di un Tablet o di uno SmartWatch, ma di un dispositivo tutto da utilizzare in casa.
Ti starai chiedendo, “ma in che senso da utilizzare in casa?”. Praticamente si tratta di un dispositivo di medie dimensioni che interagisce con l’utente ascoltando gli ordini impartiti ed eseguendo diversi compiti.

Cosa serve Google Home?

In pratica Google home offre tantissime funzioni, alcune veramente utili, altre un po’ meno, ma che sicuramente migliorano l’esperienza domestica di chi vive in un ambiente tecnologico. Le funzioni più gettonate sono: calcolatrice, agenda, dizionario, traduzioni, notizie della giornata, notizie sportive, info su orario dei voli, meteo, guide locali e finanza.

Cinque cose utilissime da fare con Google home

Viste le principali funzionalità di Goolge home, vogliamo parlarti in particolare di cinque funzione che riteniamo utilissime e che fanno veramente la differenza nell’utilizzo del dispositivo.

Controllo delle luci

Il controllo delle luci è una di quelle funzioni validissime. Quante volte la sera mentre sei a letto ti accorgi di non aver spento le luci? Oppure quando sei fuori casa, in particolare per lunghi periodi, ti assale un po’ d’ansia per la paura che possano irrompere i ladri in casa? In entrambe le occasioni potresti risolvere il problema con Google Home. Oltre a poter spegnere in quel momento l’impianto elettrico, puoi programmare Google per accendere e spegnere ad un orario preciso le luci.

Controllo dell’aria climatizzata

Stesso discorso si può fare per il controllo dell’aria climatizzata. Google home, in particolare la funzione Tado, è in grado di controllare l’impianto di climatizzazione in tutta la casa o in una singola stanza.  Così come per le luci, basta chiedere a voce una data temperatura e subito il dispositivo con la sua magia attiverà o spegnerà il condizionatore.

Lista della spesa

Esistono due tipologie di persone: quelle organizzatissime che prima di andare al supermercato fanno la lista della spesa e chi invece si ritrova puntualmente davanti agli scaffali del negozio e pensa a cosa deve comprare. Google home è pensato per aiutare entrambi. Infatti dicendo a voce l’elemento da inserire nella lista della spesa, il dispositivo ne crea una disponibile poi da stampare o da trasferire sul cellulare.
Immagina la scena: stai cucinando, ti è finito il burro e vuoi segnarlo nella lista. Prendi il cellulare, segni il burro e salvi la nota, rimetti il telefono in borsa.
Dopo pochi minuti ti ricordo di dover inserire un’altra cosa, ma l’idea di dover riprendere lo smartphone ti da’ noia. In tal caso basta dire a Google quale elemento aggiungere e lui lo fa. Semplice no? Io direi anche molto comodo.

Timer in cucina

Altra funzione utile è quella del timer da cucina. È infatti estremamente pratico impostare il timer da cucina a voce, così che non dover lasciare ciò che stai facendo.

Impostare la sveglia

Quanto è noioso la sera a letto, mezzo addormentato dopo una giornata stancante e stressante impostare la sveglia sul telefono? Con Google home, non dovrai più farlo. Basta dirlo a voce, senza toccare nulla e lui farà tutto.

Scopri anche come Creare comandi personalizzati per Google Home con IFTTT

N.B: questo dispositivo non è ancora disponibile in italiano, ma presto verrà lanciato l’update.

Resta connesso con noi e ti terremo sempre aggiornato.