La vendita dei vinili è nuovamente in aumento

Il ventunesimo secolo e la venuta di Internet ha inciso fortemente sul mercato discografico odierno. A partire dagli store digitali fino ai servizi di streaming, oggi è possibile ascoltare la musica attraverso molteplici mezzi. Tuttavia il 2017 ha segnato un ritorno al passato in favore della nostalgia per i vinili.

Vendite dei vinili nel 2017

Il 2017 ha segnato, per la seconda volta di seguito, un incremento nelle vendite dei dichi vinili a discapito dei formati mp3. Secondo Nielsen Music quasi 10 milioni di copie sono state vendute quest’anno a dimostranza di come molti ascoltatori preferiscano ancora avere la copia fisica delle opere spinti da una genuina passione per esse.

Che questa sia una nostalgica volontà di tornare al passato non è chiaro, certo è che il trionfo dei dischi nell’industria musicale dei giorni nostri è un fatto notevole per un campo sempre più tormentato dai servizi di streaming online.

Odierno giradischi per l’ascolto di vinili

Siti come Spotify infatti propongono all’utente molti più contenuti per un prezzo decisamente basso rendendo l’acquisto digitale quasi uno spreco di soldi, dopo la creazione di quest’ultimo infatti molti altri servizi come iTunes e Amazon Music si sono dovuti adattare per evitare di essere schiacciati da una concorrenza che oggi detta le regole in questo campo.

La passione per la musica ancora accesa, pertanto, ha spinto diverse persone a contribuire alla crescita dei propri artisti preferiti mediante “i vecchi mezzi” come le copie fisiche.
Un esempio di come i buon vecchi dischi riescano a resistere così tanto nell’era del digitale è anche Discogs: un servizio online in cui collezionisti di CD e vinili possono interagire nella compravendita di questi materiali, il tutto regolamentato dal sito stesso.

L’evoluzione del mercato

È difficile fare previsioni in un terreno in cui le tendenze possono cambiare molto velocemente. Sicuramente si può dire che è il grande pubblico a controllare in ultimo tutto il sistema legato all’industria musicale. L’aumento delle vendite di vinili non esclude che l’ambito legato al business discografico sia disposto a fare qualche passo indietro.