Le 3 migliori applicazioni per ascoltare musica gratis

Gli smartphone e i tablet sono oramai diventati dei dispositivi interattivi, tramite i quali possiamo svolgere diverse funzioni come leggere e-book, navigare, giocare, scattare fotografie, vedere filmati e infine ascoltare musica. Esistono all’interno dell’ambito del mobile, diversi software che permettono di ascoltare la vostra musica preferita gratuitamente. Ognuna di queste app ha i suoi pregi e i suoi difetti, e possono essere più o meno indicate per diverse tipologie di utenze.

Il più versatile e compatibile: Pandora

Pandora è la app gratuita più versatile e acclamata per poter ascoltare musica gratuitamente. E’ disponibile per diverse piattaforme come Android, IPhone, IPad, BlackBerry, IPhone, Kindle Fire e Windows Phone. Il suo principale punto di forza è che permette di trasmettere in streaming la musica ad altri dispositivi mediante il Wi-Fi. Suoi altri vantaggi sono la sua facilità nell’utilizzo, la possibilità di ascoltare tutta la musica che volete gratuitamente in streaming e la possibilità di creare delle playlist multiple.

Il più popolare in Italia: Spotify

Questa app è sicuramente la più popolare in assoluto nel mercato italiano ed è disponibile per Android, IPhone, IPad, IPod touch, Windows Phone, Mac e Windows. Ha un ottimo design che garantisce elevata praticità ed intuitività. Permette di ascoltare tutta la musica che volete gratuitamente e ammettere la creazione di un numero illimitato di playlist. Purtroppo possiede anche alcuni difetti come la necessità di creare per forza un account personale e la presenza costante di alcune pubblicità.

Un altro prodotto meno conosciuto ma efficace: iHeartRadio

Una app non molto popolare, specialmente in Italia, ma piuttosto funzionale e simile ai suoi diretti concorrenti è iHeartRadio. Essa è disponibile per varie piattaforme come iPhone, Android, Windows Phone, Kindle Fire, BlackBerry e iPad. A differenza di Spotify non presenta interruzioni pubblicitarie e non richiede un account personale. Purtroppo, ha alcune pecche come un numero limitato di canzoni da poter ascoltare in un giorno e la presenza di banner visivi pubblicitari.