Netflix: aumenta il costo degli abbonamenti anche in Italia

Netflix, il colosso Statunitense che da molti anni si è dimostrato molto attivo nella creazione di contenuti per il grande e piccolo schermo, intende apportare alcune modifiche per gli iscritti al proprio servizio in vista di un massiccio investimento futuro. Con un continuo e fruttuoso lavoro su nuove serie televisive (a volta dirette e scritte anche da talenti emergenti), l’azienda leader dei contenuti per il web ha sempre fatto parlare di se negli ultimi tempi.

L’Aumento dei prezzi

La piattaforma più popolare del mondo, secondo le notizie giunta dalle sedi inglese, americana e tedesca, ha in programma un sensibile aumento del costo dell’abbonamento per i propri clienti: l’attuale prezzo per il piano standard di 9,99 € al mese passerà a 10,99 € al mese mentre la versione premium, tramite la quale è possibile visualizzare i contenuti in ultra HD, da 11,90 € al mese aumenterà a 13, 90 €. Gli unici utenti che non subiranno un aumento dei prezzi saranno quelli che usufruiscono del piano basic che resterà invariato col prezzo di 7,99 € al mese.

Proprio oggi è stato reso noto che l’aumento dei prezzi dell’abbonamento a Netflix riguarderà, anche, i clienti italiani.

Netflix: gli investimenti per il 2018

Pare che Netflix stia attuando questa modifica dei prezzi in vista di un 2018 in cui l’azienda intende investire circa 6 miliardi di dollari per la creazione di nuovi contenuti come serie TV e film. Inoltre il maggior afflusso di denaro che l’azienda otterrà con questa manovra potrebbe essere impiegata nell’implemento o nell’introduzione di nuove funzionalità all’interno della piattaforma.

Con un progressivo aumento di contenuti originali, Netflix cerca sempre di mantenere il passo lavorando continuamente a potenziali nuovi show da lanciare sul mercato.

Logo netflix

Gli alti e bassi di Netflix registrati durante quest’anno sono stati molteplici: a partire dalla stroncatura della serie tv Sense8 sino al tanto criticato film di Death Note tratto dall’omonimo manga da cui era stato ispirato, in precedenza, un anime. Le scelte di questo marchio non sembrano essere dunque sempre azzeccate ma probabilmente sono le opzioni più plausibili per un brand che in tutti i modi deve riuscire a stare a galla in un mercato già molto combattuto.