Recensione Google Pixel e Pixel XL

Dopo la generazione Nexus, Google ha deciso di tornare in campo con una nuova gamma di smartphone realizzati da HTC: Google Pixel e Pixel XL.

Questi due dispositivi non sono mai arrivati ufficialmente in Italia, nonostante le vane speranze degli interessati agli smartphone made by Google, ma fin dall’uscita in Europa è stato possibile acquistarlo. Purtroppo, l’acquisto di un prodotto non ufficialmente arrivato nel nostro Paese toglie ogni privilegio di garanzia in caso di difetti o rotture.

C’è chi, però, non si è lasciato intimidire da questo dettaglio e ha deciso di acquistare questi due gioiellini che andremo immediatamente ad analizzare insieme.

Caratteristiche tecniche di Google Pixel

Google Pixel e Pixel XL

 

  • Schermo: Display capacitivo da 5″ AMOLED, 1080×1920 pixel a 441 ppi, protezione Gorilla Glass 4
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 821 MSM8996 quad-core a 2,2 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Capacità: 32 GB / 128 GB
  • Fotocamera
  • Geolocalizzazione: A-GPS, bussola digitale, giroscopio
  • Dimensioni: 143,8×69,5×8,6 mm
  • Peso: 143 grammi
  • Batteria: ioni di litio, 2770 Mah
  • Sistema operativo: Android 7.1 Nougat

Caratteristiche tecniche di Google Pixel XL

Google Pixel e Pixel XL

 

  • Schermo: Display capacitivo da 5,5″ AMOLED, 1440×2560 pixel a 534 ppi, protezione Gorilla Glass 4
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 821 MSM8996 quad-core a 2,2 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Capacità: 32 GB / 128 GB
  • Fotocamera
  • Geolocalizzazione: A-GPS, bussola digitale, giroscopio
  • Dimensioni: 154,7×75,7×8,6 mm
  • Peso: 168 grammi
  • Batteria: ioni di litio, 3450 Mah
  • Sistema operativo: Android 7.1 Nougat

Aspetto e funzionalità di Google Pixel e Pixel XL

Google Pixel e Pixel XL si presentano come degli smartphone molto eleganti, grazie all’utilizzo di materiali come il metallo e il vetro – che ritroviamo nella parte superiore del retro di entrambi i dispositivi – ma con una caratteristica molto particolare: infatti, lo spessore varia tra la parte bassa e quella alta del device, in particolare nella zona della fotocamera il suo spessore aumenta proprio per via della lastra di vetro.

L’ergonomia di Google Pixel e Pixel XL è ottima; infatti, i due device sono davvero maneggevoli e si utilizzano senza alcuna fatica.

 

Nonostante le batterie non siano proprio il massimo, visti i 2770 Mah per Google Pixel e i 3450 Mah per la sua versione leggermente più grande, le prestazioni sono molto buone.

La fotocamera da 12,3 MP riesce a realizzare foto degne dei top di gamma nel campo della telefonia. Messa a fuoco velocissima, molto più rispetto ai precedenti Nexus, ma qualche pecca per foto in condizioni di scarsa luminosità.

Android 7.1 Nougat

Google Pixel e Pixel XL

I due smartphone di Google sono i primi dispositivi ad avere Android 7.1 Nougat come sistema operativo.

Al suo interno, Nougat ha Allo e Duo, applicazioni per messaggi e videochiamate, Google Assistant, l’applicazione della fotocamera, Google foto e varie applicazioni per gestire i dispositivi al meglio.

L’aspetto di Android si rinnova, grazie alla innovativa tendina di notifiche e ai quick settings; i quick settings sono una delle migliori implementazioni di Android e potranno essere inseriti da qualsiasi sviluppatore sulla propria app. In cosa consiste? Tenendo premuto sull’icona dell’applicazione, compariranno delle scorciatoie che ci permetteranno di eseguire delle azioni con la app selezionata senza dovervi accedere. Ad esempio, se teniamo premuta l’icona dei messaggi, compariranno gli ultimi numeri per poter inviare un SMS.

Google Now, da cui si accede tenendo premuto il tasto Home, se impostato in lingua inglese introduce un’altra grande novità: Google Assistant. Purtroppo non è ancora disponibile per la lingua italiana, ma se volete iniziare a conoscere le potenzialità di questa novità – che ricorda tanto Siri di iPhone o Cortana di Windows – vi basterà impostare la lingua inglese. Google Assistant imparerà a conoscervi con il tempo e ad adattarsi a tutte le vostre richieste e domande.

La reattività di Google Pixel e del suo fratello maggiore è davvero notevole; infatti, i due dispositivi non si impallano neppure aprendo svariate applicazioni contemporaneamente e, inoltre, ci si muove tra una schermata e l’altra in tutta fluidità.

Qualcosa da ridire sul prezzo

Le prestazioni, come potete vedere, sono davvero ottime e, ovviamente, dispositivi così potenti non possono che avere prezzi elevati. Forse un po’ troppo, nel caso di Google Pixel e Pixel XL.

Infatti, il prezzo di Google Pixel, secondo Amazon, si aggira attorno ai 700€, mentre per Pixel XL, è di circa 800€. Magari un po’ eccessivi, ma in fondo, rispetto agli iPhone e ai nuovissimi dispositivi della Samsung, il prezzo risulta essere molto competitivo.