Sfruttiamo al massimo firefox 3

Nonostante Firefox 3 sia  uscito da poco più di una settimana, sul web sono già comparse le prime guide per ottimizzare firefox 3. Quindi oggi con questo post cerchiamo di far rendere il più possibile a questo ottimo browser di Mozilla.  La prima cosa da fare e quella di digitare sulla barra degli indirizzi about:config e premete invio. In questo modo accederemo al pannello di controllo del browser dove risiedono tutte le impostazioni. Ora potremo visualizzare una sorta di avvertimento, clicchiamo su “FARO’ ATTENZIONE PROMETTO”.

Ora non ci resta altro che modificare o eventualmente creare le chiavi che vedremo elencati qui sotto. Per modificarle basta fare doppio click su ognuna di esse (se le voci gia sono presenti) o create (facendo click destro > Nuovo > Booleano per le voci che prevedono come valori true e false, oppure facendo click destro > Nuovo > Intero per le voci che prevedono dei valori numerici)

le voci da inserire/modificare sono:

  • network.dns.disableIPv6: true
  • network.http.max-connections: 48
  • network.http.max-connections-per-server: 24
  • network.http.max-persistent-connections-per-proxy: 12
  • network.http.pipelining.firstrequest: true
  • network.http.pipelining: true
  • network.http.pipelining.maxrequests: 32
  • network.http.proxy.pipelining: true
  • nglayout.initialpaint.delay: 0
  • network.http.request.max-start-delay: 5
  • extensions.checkCompatibility: false
  • Ora la velocità dovrebbe essere notevolmente migliorata, ma se proprio volete ancora di più, allora installate una leggerissima estensione chiamata Chrome Cleaner ( ufficialmente non compatibile con Firefox 3, ma andate tranquilli) questa piccola estensione ha la funzione di rimuovere alcuni doppioni presenti nel file chrome.txt del browser, attivarlo e molto semplice Strumenti > Componenti Aggiuntivi > Chrome Cleaner > Opzioni e cliccare sul pulsante “Clean!”, grazie a questo procedimento vedrete grossi cambiamenti anche nella velocità di avvio di Firefox,ecco fatto!

    Leave a Reply