Twitter: da 140 a 280 caratteri per i vostri tweet

Sono in arrivo delle novità molto interessanti per quanto riguarda Twitter.

Sembra proprio che la soglia dei 140 caratteri da oggi sarà soltanto un ricordo molto lontano. Perché? Adesso la notizia è ufficiale e dunque sarà possibile postare tweet lunghi il doppio in tutte le lingue. È questo quanto si legge in un post pubblicato dall’azienda annunciando a tutti la novità che era stata anticipata a fine settembre. Nel corso di queste settimane  pare siano stati effettuati dei test che si sono conclusi con successo.

Dunque, al termine degli stessi l’azienda ha voluto annunciare e rendere pubblica la novità.

Twitter, la svolta: da 140 a 280 caratteri

Twitter, la svolta è ufficiale: da 140 a 240 caratteri per i vostri tweet

La notizia era stata anticipata il 27 settembre per mano del Ceo Jack Dorsey. Da 140 caratteri Twitter fa sapere che adesso la capacità dei messaggi scambiati sulla sua piattaforma sarà di 280 caratteri.

Questa mossa ha sicuramente uno scopo, ovvero quello di permettere agli utenti di potersi esprimere meglio. Attualmente questa estensione è disponibile a tutti gli utenti e in quasi tutte le lingue del mondo tranne il cinese, il giapponese e il coreano.

“La sintesi non è mai stata un problema di queste tre lingue che che hanno sistemi di scrittura ad alta densità”.

E’ questo quanto dichiarato da Aliza Rosen, Product Manager i Twitter.

La modifica dunque è stata effettuata con successo ed è definitivo e soprattutto permanente. Gli utenti sembrano essere molto entusiasti di questa novità, dovranno soltanto cominciare a farci l’abitudine. Ci sarà la possibilità di scrivere tweet lunghi il doppio rispetto a prima.

Nella nota diffusa proprio da Twitter l’azienda spiega che si è voluto introdurre questo cambiamento dopo aver osservato e ascoltato una problematica riscontrata molto spesso dagli utenti. L’azienda continua dicendo che l’obiettivo era sicuramente quello di rendere possibile agli utenti  di potersi esprimere più liberamente. Il tutto mantenendo la velocità e la brevità che da sempre “rendono Twitter, Twitter”.

Interfaccia contatore

Oltre al numero di parole, pare siano state apportate delle modifiche anche all’interfaccia del contatore. Nello specifico non verrà più indicato il numero di caratteri rimanenti, ma sarà visibile un cerchietto che si riempirà man mano che ci si avvicinerà al limite.

I test

L’azienda prima di rendere ufficiale la notizia, ha dovuto effettuare dei test nelle scorse settimane.
Ebbene, in quei giorni molti utenti hanno twittato sfruttando l’intero limite dei 280 caratteri. Nei giorni a seguire, però, pare che questo approccio degli utenti si sia normalizzato. Gli esperti hanno notato che quando agli utenti servivano più di 140 caratteri, twittavano più facilmente e anche più spesso nel corso della giornata.

Si è notato anche che molte persone twittavano rimanendo al di sotto dei 140 caratteri, lasciando intatta la brevità di Twitter. Ad ogni modo l’azienda ha voluto apportare questa modifica per accontentare tutti intenti e sembra proprio che sia stata molto apprezzata.

La novità premia Twitter

Come già riferito, gli utenti del noto social network sembra siano piuttosto soddisfatti di questa novità. Lo testimonia il fatto che è stato registrato un aumento di like di , retweet e @mention, oltre che un aumento del numero di follower e del tempo che in generale gli utenti hanno trascorso su Twitter.

Il fatto che avrei utenti avessero poco spazio a disposizione per potersi esprimere, pare abbia creato una sorta di insoddisfazione in loro che li ha portati a scegliere un altro metodo di comunicazione.