Come aumentare visibilità su Linkedin

Linkedin è diventato ormai la più diffusa piattaforma, per tutti coloro che vogliono sviluppare contatti professionali (mediante pubblicazione del CV) e connettersi con i propri colleghi o potenziali datori di lavoro.
Che tu stia andando a caccia di un lavoro o voglia semplicemente promuovere la tua azienda, devi fare in modo che il tuo nome si distingua da tutti gli altri.
Per fare ciò, dovrai imparare come aumentare la visibilità su Linkedin.

Abbiamo stilato per te una lista di quelli che, secondo noi, sono gli step più importanti da seguire per raggiungere il tuo obiettivo.

 

1. Posizione

Impostare la tua corretta posizione geografica (quindi la zona dove sei attivo) è un punto molto importante, perché permetterà ad un potenziale datore di lavoro o ad un possibile cliente di capire che sei la persona che stanno cercando.

E’ consigliabile impostare sempre l’area generale in cui sei operativo, piuttosto che un piccolo paesino di provincia. Se abiti, ad esempio, in un paesino in provincia di Milano, ti converrà inserire Milano come area, in modo da coprire una zona più vasta, e quindi avere maggiori possibilità di stabilire contatti lavorativi.

 

2.Presentazione

La breve presentazione sotto al tuo nome, headline, deve invece essere originale e attentamente curata, in quanto di fondamentale importanza non solo per presentare in modo esaustivo e accattivante il servizio professionale da te offerto, ma anche sul piano della SEO.
Non è consigliabile, pertanto, lasciare la presentazione di default, cioè quella che indica semplicemente il tuo lavoro, ma dovrai, per aumentare ulteriormente la tua visibilità, cercare qualcosa di più originale, una headline che faccia colpo sintetizzando in due righe le tue qualità peculiari.

URL

Un altro elemento che può sembrare banale, ma che in realtà è altrettanto importante è la modifica dell’URL del tuo profilo.
L’ URL di default con lettere e numeri random pre-impostato da Linkedin non è esattamente il modo giusto di presentarsi. Per esempio, tra un URL come: linkedin.com/in/A6740E5 e un URL come: linkedin.com/in/iltuonomeecognome, concorderai che l’ultimo è sicuramente migliore e denota una certa esperienza con il network, mentre il primo potrebbe indurre a pensare che tu non abbia sufficiente familiarità con Linkedin. L’URL modificato con il tuo nome, inoltre, è più facilmente memorizzabile.
Per personalizzare  l’URL ti basta cliccare, a destra, su “Edit Public Profile” e poi sulla piccola matita che vedi accanto all’URL.

Linkedin ti mette a disposizione 2000 caratteri per completare il riepilogo del tuo profilo. Questa è una sezione molto importante, nella quale devi parlare di te, descrivere il tuo lavoro, le tue competenze, la tua esperienza e le tue capacità.
E’ importante sul piano SEO inserire in questi caratteri le keywords che caratterizzano di più le tue abilità.

3. Competenze

Uno degli aspetti più importanti di Linkedin sono le skills o competenze che puoi impostare sul tuo profilo, perché più competenze possiedi più il tuo profilo sarà indicizzato.
Le competenze che inserisci, infatti, valgono come insiemi di keywords molto importanti per caratterizzare il tuo profilo e sono quelle che, poi, permetteranno sempre al famoso cliente o datore di lavoro di scegliere te.