Come aggiornare Android

I dispositivi Android vengono generalmente aggiornati dalle Impostazioni, se c’è un aggiornamento disponibile. Gli aggiornamenti per Android sono molto importanti, perché possono comportare per il tuo smartphone o tablet miglioramenti nelle prestazioni e nuove funzioni, e soprattutto ti tengono al sicuro da malware e dalle più recenti minacce per la sicurezza del tuo terminale.

Se un nuovo aggiornamento è disponibile per il download, lo troverai facilmente nelle Impostazioni. Tuttavia, anche se è stata già pubblicata una nuova versione di Android, ciò non implica necessariamente che il tuo dispositivo sia già pronto all’aggiornamento. Questo dipende principalmente dal tipo di device Android che utilizzi, perché i produttori di hardware (LG, Huawei, Samsung, ecc..) talvolta rilasciano in ritardo gli aggiornamenti, che invece sono automatici, ad esempio, per gli smartphone della serie Nexus, i quali sono aggiornati direttamente da Google senza alcuna operazione complicata da parte dell’utente.

Perciò, dal momento in cui Google rilascia ufficialmente una nuova versione di Android (l’ultima è Oreo) a quello in cui i produttori la rendono effettivamente disponibile per i propri utenti possono passare anche diversi mesi. Ci sono persino casi in cui un dispositivo Android (generalmente di fascia economica) non riceve più gli aggiornamenti dal produttore, costringendo l’utente a provvedere manualmente all’aggiornamento. E’ dunque bene chiarire i modi principali (e più sicuri) in cui puoi aggiornare il tuo Android.

Aggiornare Android tramite OTA (Over-the-air)

Il sistema OTA (Over-the-air) è il modo più semplice per aggiornare il tuo device Android senza collegarlo al PC. Per accertarti che il tuo dispositivo abbia ricevuto l’aggiornamento, vai nelle Impostazioni, entra in “Informazioni sul dispositivo” e poi su “Aggiornamenti di sistema“: qui pigia “Controlla aggiornamenti“.

Se l’opzione è disponibile, a questo punto potrai scaricare con la tua connessione wireless e poi installare la nuova versione di Android. L’aggiornamento via OTA conserva tutti i dati e le app del dispositivo: semplicemente quest’ultimo si riavvia e, una volta acceso, avrai il tuo Android finalmente aggiornato.

Ricorda che l’ultima versione di Android, rilasciata il 21 Agosto 2017, è Android 8.0 Oreo, anche se la maggior parte degli utenti utilizza ancora Android 7 Nougat, rilasciata il 22 Agosto 2016.

Aggiornare android con il PC

Puoi aggiornare il tuo dispositivo Android anche collegandolo al computer, se il tuo produttore mette a disposizione il software ufficiale da installare sul PC: per esempio, Samsung fornisce Smart Switch, così come Huawei fornisce HiSuite.

A quel punto, ti basta connettere lo smartphone o tablet al PC via USB e scaricare la nuova versione di Android. Anche in questo caso, non perderai né dati né app installate sul dispositivo. Ad ogni modo, puoi sempre effettuare un backup dei dati presenti sul device, attraverso specifiche apps (Titanium Backup, Helium, ecc..) oppure (opzione consigliata) semplicemente collegando il dispositivo al PC nel modo sopra descritto.