Attacco Hacker al protocollo WPA2

Nella giornata di Lunedì 16 ottobre è stata riportata la presenza di un attacco Hacker ai dispositivi Wi-Fi negli Stati Uniti che sta coinvolgendo diverse unità.

Già alcuni mesi fa un attacco hacker di livello mondiale mandò in tilt milioni di computer in tutto il mondo. Quest’ultimo riuscì ad entrare nei server interni di moltissimi dispositivi per via di una falla presente nel sistema Windows di cui era già stata rivelata l’esistenza ma per cui non erano mai giunte soluzioni atte a rivolere la situazione, il nome di questo malaware era WannaCry.

Attacco al protocollo Wi-Fi

Questa mattina è stata rilevata una violazione nel protocollo WPA2 che protegge diversi dei router Wi-Fi più diffusi al mondo; United States Computer Emergency Readiness Team ha già comunicato la situazione a diverse associazioni e ha precisato che i dettagli riguardanti la gravità dell’attacco e le sue informazioni tecniche saranno svelate più avanti.

Tipi di protocolli di sicurezza tra i quali WPA2

Per ora sembra che il gesto sia stata effettuato esclusivamente per sottolineare la presenza della falla di sistema per cui non sono mai state prese precauzioni o soluzioni. Non è da mettere in secondo luogo però la possibilità che gli Hackers responsabili dell’attacco possano essere, in questo modo, informati di ogni tipo di comunicazione non crittografata e avvenuta tramite questo tipo di protocollo oltre che ad inserirsi nei computer di chiunque usi la connessione a banda larga.

Questa situazione potrebbe coinvolgere la maggior parte dei device dotati di Wi-Fi dato che il protocollo WPA2 è il più diffuso su scala mondiale pertanto la ricerca della soluzione sta avvenendo il più in fretta possibile. Il primo novembre, durante la ACM Conference on Computer and Communications Security (conferenza indetta per discutere della sicurezza online), sarà distribuita una patch sul sito kracksattacks.com che dovrebbe risolvere la falla in modo permanente o meno.