La guerra dei File Sharing – HotFile nel mirino

Dopo la chiusura di Megaupload vanno nel mirino di Hollywood altri siti di FileSharing, tra i quali il noto HotFile per motivi di contratti business offerti molto simili a Megaupload.

A parlare sono i colossi come: Disney, 20th Century Fox, Universal, Columbia, Warner Bros; secondo i quali la maggior parte dei file caricati sul sito violano il copyright. Nella dichiarazione della denuncia sostenevano che HotFile volesse competere con il colosso “ormai defunto” del file sharing Megaupload.

Da ricordare sempre che la condivisione di file in violazione del copyright è un fenomeno che non si può fermare così. Ogni sito di filesharing ha dei servizi di segnalazione abusi su ogni file, dove un utente può segnalare se un file è in violazione o no di copyright.

HotFile è in piedi da 3 anni e predispone di questi servizi ma evidentemente per Hollywood non va bene.

Secondo voi come si può rimediare? siete contro la pirateria? lasciate un commento 😉


  • matteo

    Secondo il mio più umile parere tutto ciò che è, o che era nato dalla notte dei tempi come per es: i file sharing o peer to peer a prescindere dalle loro caratteristiche e contenuti di ogni genere e tipo, dovrebbe assolutamente essere lasciato cosi com’è, punto e basta! Tutte queste multinazionali o grandi società dei miei stivali marci, dovrebbero occuparsi di più per quanto invece concerne la loro molto spesso schifosa qualità dei loro prodotti, anzichè occuparsi di alcuni server, siti ed host che permettono di condividere o scaricare quel che si vuole, poichè proprio per quest’ultimo motivo, che la rete mondiale di Internet, ha permesso a moltissime persone di conoscere un sacco di cose e materie di ogni genere, quindi per me queste società costituite da grossi manager, altro non sono che dei poveri esseri insulsi e che pretendono ora che ormai è troppo tardi di poter tirare a loro piacimento, l’acqua al loro mulino. mulino ormai privo di quelle vecchie ed inutili pale, preposte solo al guadagno puro verso tutti. con questo non dico che bisogna infischiarsene del loro legittimo copyright, anzi, tuttavia moltissime società fatte di grandi nomi famosi dovrebbero prima guardarsi dentro e farsi molti esami di coscienza prima di proferire spesso, sterili ed inutili parole, o ancor peggio, quanto quest’ultimi poichè non hanno più nulla nella vita di cui occuparsi, se non quello di eliminare moltissime risorse spesso molto utili a tutti e che hanno dato vita nel tempo al loro grande impero internettiano. quindi finiamola di ingannare e raggirare il popolo internettiano con quelle insulse se non demenziali richieste molto spesso futili e nocive a tutti. buongiorno!

    • Purtroppo viviamo in un mondo dove solo i forti possono vincere, prendi ad esempio il caso di “YouTube”, su quest’ultimo caricano film completi, video porno, video che spiegano come craccare un software, insomma di tutto e nonostante ciò non lo hanno chiuso. Molti di voi potranno dire: “Si ma su YouTube vengono moderati i contenuti” e io vi risponderei: “Perchè su Megaupload, Filehost, HotFile, ecc.. questo non accadeva?”.