L’invecchiamento dipende anche come mangi

Chi è giovane non pensa mai a invecchiare, e spesso si lascia andare ad abitudini culinarie che possono influire sull’invecchiamento. Studi recenti hanno portato a identificare delle molecole che si formano quando lo zucchero, eccessivamente presente nell’organismo, si lega ad altre molecole alterandone la funzionalità, sono i cosiddetti gli AGE (advanced glycation end-products).

Se gli AGE sono in eccesso nel tempo possono portare a gravi danni e ad un’accelerazione dei processi di invecchiamento.queste molecole si formano sui cibi quando vengono cotti a temperature elevale.

Negli Stati Uniti, nel tentativo di educare le persone sugli effetti della glicazione, la AGE Foundation, ha recentemente presentato i risultati del suo sondaggio sulle abitudini alimentari americane e sul’impatto dei metodi di cottura sull’invecchiamento.

“E’ importante limitare la quantità di alimenti alla brace o anche tostati”, ha detto Michelle Davenport, membro del consiglio della AGE Foundation. “Abbiamo scoperto – continua Davenport – che quando si cucina a temperature più elevate si formano più AGE nel cibo. Quindi il nostro consiglio è quello di cuocere a bassa temperatura per un periodo di tempo più lungo soprattutto alimenti come la carne”.

Leave a Reply