Oculus lancia il visore di realtà virtuale Go

La realtà virtuale è un settore su cui Mark Zuckerberg sta puntando molto ultimamente. Il fondatore du Facebook procede a grandi passi in questo territorio ancora inesplorato tramite il lancio di diversi dispositivi che consentono agli utenti di esplorare “il mondo virtuale”. Dopo aver lanciato due modelli precedenti sul mercato, il giovane Zuckerberg propone una nuova soluzione  chiamata Oculus Go.

Oculus Go

Oculus Go è il terzo dei device per la realtà aumentata pensati e realizzati dal team di Facebook. La caratteristica principale di questo apparecchio è la mancanza totale di cavi e la presenza di tutto il necessario per formare un VR senza la necessità di inserire hardware di terze parti (come ad esempio il proprio smartphone). Oculus Go monta un processore Qualcomm Snapdragon 821, al suo interno sono posizionati due schermi LCD da 2560×1140 pixel, la montatura, garantisce la produzione, è leggera e compatta grazie ai materiali più sofisticati che permettono un maggiore comfort nell’utilizzo.

Il dispositivo è inoltre dotato di lenti di nuova generazione e un sistema audio che non richiederà l’utilizzo degli auricolari se non per volontà dell’utente che potrà comunque connetterle al visore mediante un Jack audio da 3,5 mm. Assieme al go arriverà anche un controller dedicato.

Il controller funziona mediante una tecnologia chiamata inside-out tracking che permette di riconoscere i movimenti dell’utente nello spazio con conseguente risposta sul visore.

Il prezzo per avere uno di questi VR è di 199 dollari e giungerà sul mercato all’inizio del 2018. Poco prima invece sarà disponibile al download l’aggiornamento di sistema per l’interfaccia grafica e per la possibilità di supportare i desktop virtuali che si chiamerà Oculus Rift Core 2.0.

Questo modello può essere considerata la versione economica del precedente visto che il suo punto di forza non è la qualità della visione e punta a fare concorrenza al più conosciuto Gear VR della Samsung.