Smartphone smarrito cosa fare?

Ad un certo punto vi ricordate di fare una chiamata importante,  quando avete fatto la bruttissima sorpresa di aver smarrito il vostro smartphone , rubato caduto, poco importa il cellulare non c’è più. Come comportarsi in questi casi? In questi casi non bisogna proprio perdere tempo, occorre essere tempestivi con il blocco del dispositivo, impedendo che altri  possano effettuare delle chiamate con la SIM intestata a voi.

Prima cosa da fare agire da remoto

La prima cosa che fa fatta per bloccare il cellulare che è stato rubato o perso è intervenire da remoto. attraverso dei sistemi chiamati antifurto messi a disposizione in modo gratuito da Apple e da Google, poi  vi servirà l’IMEI del dispositivo, un codice composto da ben 15 numeri che viene trasmesso dal cellulare tutte le volte che viene fatta una chiamata. Quindi come avrete potuto capire la primissima cosa che dovete fare è provare a bloccare il vostro smartphone da remoto e cancellare tutti i dati presenti in esso, la regola è la stessa sia che abbiate cellulari con sistema operativo IOS e quindi parliamo di iPhone o sistema operativo Android, valido per tutti gli altri dispositivi. Però aimè c’è un però se il ladro è stato  scaltro da spegnere il cellulare o disattivare la connessione dati purtroppo non sarà possibile effettuare quanto detto.

Per smartphone con sistema operativo IOS

Se il dispositivo smarrito è un iPhone e quindi sistema operativo IOS per effettuare il blocco, occorre collegarsi al sito Internet di iCloud, accedete usando  ID Apple e pigiate sull’icona Trova il mio iPhone. Quando vi sarà apparsa la mappa con il vostro smartphone, pigiate sull’indicatore di colore verde e poi sul tasto I. Fatto ciò decidete se attivare la modalità smarrito o se volete eliminare tutte le informazioni contenute nello smartphone.

Per dispositivi con sistema operativo Android

Se il dispositivo andato perso ha un sistema operativo Android  provate a cancellare tutti i dati presenti nel dispositivo collegandovi al sito Internet Gestione Dispositivi Android e cliccare sul pulsante Cancella per due volte consecutive oppure a bloccare il device cliccando sul bottone Blocca.

Il codice IMEI sempre a portata di mano

Ricordate di avere sempre a portata di mano il codice IMEI del cellulare, per poi comunicarlo all’operatore telefonico che si adopererà prima di tutto a  bloccare la vostra SIM e subito dopo il dispostivo. Il codice IMEI quasi sempre si trova nella scatola, ma si può recuperare anche chiamando il centro assistenza del vostro operatore telefonico.

Per maggiori chiarimenti ecco un video che vi toglierà ulteriori dubbi