WhatsApp, attenzione all’App fake: guai per un milione di utenti

Le truffe online sono sempre in agguato e negli ultimi giorni una di queste ha riguardato proprio l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo. Stiamo parlando ovviamente di WhatsApp.

Cerchiamo di capire cosa è accaduto. Sembra che questa versione totalmente falsa sia stata pubblicata sul negozio di applicazioni per dispositivi Android. L‘applicazione fake è stata scaricata ben un milione di volte ed è apparsa agli utenti davvero molto simile a WhatsApp.

“Update WhatsApp Messenger”, è questo il nome della finta App che come abbiamo anticipato è stata scaricata da circa un milione di persone e poi è stata rimossa dal Google Play Store.
Il nome pare abbia ingannato molte persone, in quanto in molti hanno ricevuto numerosi aggiornamenti nelle ultime settimane sul programma di WhatsApp, per quanto riguardava la possibilità di cancellare i messaggi inviati. L’applicazione pare fosse stata caricata da uno sviluppatore che grazie ad un trucco era riuscito a firmarsi come “WhatsApp Inc.” Un lavoro molto preciso ed attento che ha ingannato circa un milione di persone.

Peccato che però quando l’applicazione veniva aperta era facile capire che non vi era nulla a che vedere con l’applicazione principale. Il fine dell‘app fake, dunque, era soltanto quella di truffare gli utenti i quali una volta scaricata ed installata, avrebbero dovuto cliccare sulle pubblicità. Queste avrebbero condotto gli utenti a dei siti pericolosi, ma molti utenti pare siano rimasti vittime di download di malware. Nonostante il nome fosse praticamente lo stesso, almeno apparentemente, in realtà era scritto diversamente, particolare che non è stato colto praticamente da nessuno. Coloro che lo hanno inserito pare abbiano aggiunto uno spazio Unicode dopo il nome reale. Il Computer avrebbe letto “WhatsApp + Inc% C2% A0″.

Dopo che tanti utenti sono rimaste vittime dell’inganno, Update WhatsApp Messenger è stata rimossa. Nonostante Google abbia apportato dei miglioramenti, sembra non offra dei filtri come quelli presenti sullo store Apple per non cascare nelle truffe. Questo vuol dire che gli utenti devono prestare maggiormente attenzione prima di poter scaricare una qualsiasi applicazione. E’ preferibile che leggano i commenti, verificare i rispettivi permessi richiesti per l’installazione.

Come difendersi dalle truffe

Per poter difendersi da questa minaccia, bisognerà fare attenzione ad alcuni accorgimenti. Per prima cosa bisogna sapere che per poter aggiornare un’applicazione che abbiamo precedentemente installato, non bisognerà scaricare più alcun programma. Ad esempio per poter aggiornare l’applicazione WhatsApp, basterà andare sul Play Store e dalla lista selezionare WhatsApp appunto. Una volta aperto, in alto appariranno due voci ovvero Aggiorna e Disinstalla. Ovviamente bisognerà cliccare su Aggiorna. Il secondo consiglio è quello di evitare di installare un qualsiasi servizio e scaricare programmi da sviluppatori non ufficiali.  Non si tratta della prima volta che un’applicazione di questa importanza viene coinvolta in una truffa. In passato anche un’altra app fake aveva “ingannato” dieci milioni di utenti che avevano fatto download.